Tirocini curriculari e extra-curriculari

Industry Gateway | Tirocini curriculari e extra-curriculari

Il tirocinio formativo e di orientamento o stage, è un periodo di formazione presso aziende, enti pubblici e professionisti, rivolto a studenti durante il percorso di studi (tirocinio curricolare) o a neolaureati entro 12 mesi dal conseguimento del titolo (tirocinio extracurricolare). Il tirocinio curriculare è regolamentato dal D.M. 142/98; può essere previsto dal persorso di studi, oppure essere svolto facoltativamente, in entrambi i casi anche per la realizzazione della tesi di laurea. Il tirocinio non curriculare può avere una durata massima di 6 mesi, deve essere previsto un rimborso spese da parte del soggetto ospitante; la normativa di riferimento è quella regionale, varia quindi in base alla regione in cui si svolge il tirocinio. In regione Toscana rimborso spese è di almeno 500 euro mensili.

Uno stage coinvolge tre soggetti: il tirocinante, il soggetto promotore (l’Università di Siena) e quello ospitante, ovvero l’azienda o l’ente. Nel percorso formativo entrano anche il tutore universitario, ovvero un docente del proprio corso di studi scelto dal tirocinante, e il tutore aziendale (non necessariamente coincidente con il rappresentante legale dell’azienda), che lo seguono nello svolgimento del compito e degli obbiettivi previsti dal progetto formativo.

L’ufficio di riferimento dell’ateneo in materia di tirocini e lavoro è il Placement Office Career Service.


Valutazione  dello stage da parte del tutor aziendale e del tirocinante
Al termine del tirocinio viene sottoposto via mail al tirocinante e al tutore aziendale un questionario on-line di valutazione. Il questionario permette di esprimere il parere sull’esperienza appena conclusa. I questionari di valutazione finale compilati sono archiviati nel database gestione tirocini del placement per consentire l’elaborazione statistica.

Copertura assicurativa
Per i tirocini formativi e di orientamento l’Università assicura i tirocinanti contro gli infortuni sul lavoro presso l’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL), nonché presso idonea compagnia assicuratrice per la responsabilità civile verso terzi. Le coperture assicurative riguardano anche attività eventualmente svolte dal tirocinante al di fuori della sede del tirocinio e rientranti nel progetto formativo e di orientamento, previa comunicazione scritta all’Università da parte del soggetto ospitante.